Alcune riflessioni sulla mia visita a Standing Rock, Oceti Sakowin Oyate CAMP (di Patrick Allori)

Alcune riflessioni sulla mia visita a Standing Rock, Oceti Sakowin Oyate CAMP:

Girano un sacco di voci sui social media, e leggo vari commenti da parte di persone di destra.

Si lamentano dello sporco e dell’aggressività  dei cosiddetti “water protectors”, i protettori dell’acqua.

Certo, forse c’è stata una cattiva organizzazione, carenza di leadership o di disciplina del campo, questo è stato evidente anche per me ma questo è solo un piccolo dettaglio rispetto alle voci che certa gente, con malafede, mette in giro.

Questo movimento è cresciuto in fretta, è iniziato da alcuni adolescenti e si è trasformato in breve in una grande contestazione mondiale.

In pochi mesi, il campo ha visto l’arrivo di oltre 10.000 persone.

Altro

Standing Rock update

Mi sveglio stamattina ricordandomi della storia degli abusi senza fine che abbiamo subito in nome del bisogno incessante di sfruttare sempre più le risorse della nostra terra madre. Il mio cuore è pesante oggi pensando al decreto di sfratto che stiamo affrontando al campo di Standing Rock.

A causa della gravità della situazione, mi piacerebbe chiamare umilmente tutti coloro che ci hanno aderito qui ma anche sostenuto in tutto il mondo: pregate con noi i vostri propri luoghi di culto per la madre terra, per mni wiconi, l'acqua santa Della vita, e per la protezione del nostro popolo e di coloro che sono ancora a Standing Rock.

Ci ricorderemo anche di pregare per coloro che hanno preso questi gravi decisioni che portano solo a continuare a perpetrare abusi contro la vita sotto ogni sua forma.

La madre terra è la fonte della vita, non una risorsa.

 

Alessandro Martire Brings Plenty

Una luce di rinascita per Standing Rock

Nel pericolo di una situazione che può precipitare, da un momento all'altro, con attacco della polizia e massivi arresti, una luce di speranza si accende per il futuro.

Il campo OCETI SAKOWIN , si sta muovendo in diffenti direzioni formando molti altri campi più stazionari in terra tribale e privata.

SACRED STONE camp sta raccogliendo tende e tipi. 

CHEYENNE RIVER camp sta ricevendo i WATER-PROTECTOR e si sta formando un grande accampamento.

Altri campi si stanno organizzando. 

Altro

LO SCHIAFFO DI DONALD TRUMP

Schiaffo del presidente americano Donald Trump ai Sioux. L'amministrazione concede il permesso finale necessario per l'oleodotto Dakota, il progetto da 3,8 miliardi di dollari per trasportare petrolio dal Nord Dakota all'Illinois. Un via libera atteso fra le proteste: migliaia di persone in tutti gli Stati Uniti scendono in piazza per dire no all'iniziativa e in difesa dei Sioux. Dopo mesi di poteste, i lavori per la maxi infrastruttura possono così riprendere da subito.

Altro